Modulo invio messaggio

Bambino

Prevenire l’abuso dei minori: esperti a confronto

BARONISSI – Si terrà mercoledì 27 settembre, a partire dalle 9.30, all’Università degli Studi di Salerno, presso l’Aula delle Lauree del Dipartimento di Medicina e Chirurgia del Campus di Baronissi, il Convegno di presentazione del progetto finanziato dalla Regione Campania e dal Dipartimento di Medicina e Chirurgia incentrato sulla tutela giuridica e sanitaria dei minori. Titolo: “Interventi finalizzati alla prevenzione dell’abuso e del maltrattamento dei minori”. La comunità scientifica torna a tematizzare gli abusi sessuali sui minori e tenta di potenziare il know-how utile a definire protocolli d’intervento in ambito professionale.
Si tratta per gli operatori regionali del settore della prima esperienza di formazione significativa ed organicamente strutturata su un argomento che continua ad animare la cronaca locale e nazionale.
Inaugureranno i lavori Aurelio Tommasetti, Rettore dell’Università di Salerno; Mario Capunzo, Direttore del Dipartimento “Dipmedchi”; Fortunata Caragliano – Direttore Generale della Regione Campania.
Dopo i saluti istituzionali, il programma di intervento sarà presentato dalla prof.ssa Giulia Savarese, Responsabile scientifico “Dipmedchi”; dalla psicoterapeuta
Annamaria Scapicchio, Coordinatrice del Servizio di Contrasto all’abuso e al maltrattamento all’infanzia del Consultorio ‘Toniolo’ in convezione con il Comune di Napoli.
La Coordinatrice di Progetto è la psicoterapeuta Monica Romei. Previsto l’accreditamento ECM.
Il fatto poi che l’evento sia rivolto agli addetti ai lavori di diverse categorie professionali la dice lunga sulla trasversalità di un tema che dovrebbe tener sempre “in allerta” la società civile. Il convegno è dunque rivolto ai Professionisti Sanitari Medici Chirurghi (Medicina Generale, Ginecologia e Ostetricia, Medicina Legale, N.P.I., Pediatria, Psichiatria, Psicoterapia); agli Psicologi (Psicologia, Psicoterapia); agli Educatori Professionali; Fisioterapisti; agli Infermieri e agli Infermieri Pediatrici; ai Logopedisti; ai Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica; T.N.P.E.E) e ad altri Professionisti non ECM, come gli Assistenti Sociali. (g. f.)

Lascia un commento