Modulo invio messaggio

Feabba3a 808a 42bd B721 254cd8f9f88f

1 maggio, AC e MLAC in Piazza!

Con l’allentamento delle misure emergenziali e il graduale ritorno alla normalità, sono riprese anche le tradizionali animazioni di piazza per la Festa dei Lavoratori, anche nelle realtà di provincia, come nel caso della giornata vissuta a Bellizzi in Piazza Giovanni XXIII, dal titolo 1° maggio in festa – lavoro, cultura, integrazione. Con il patrocinio del Comune, sono state chiamate a raccolta le varie realtà dell’associazionismo e del volontariato locale, tra cui Protezione Civile e Pro Loco, nonché la nostra associazione di Azione Cattolica della locale Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù. Ogni gruppo ha potuto disporre di un proprio angolo espositivo nell’ampia piazza pedonale, con la possibilità di far conoscere più da vicino le proprie opere e promuovere i servizi offerti alla comunità, in una meravigliosa giornata di sole e vivacità in cui è stato immerso il quartiere, occasione anche per valorizzare questo spazio di città tutt’altro che secondario.
Ad aprire la mattinata il saluto del sindaco Domenico Volpe, seguito poi dalle presentazioni dei rappresentanti dei gruppi presenti, momenti intervallati ed animati da musica popolare di più band, alternatesi poi anche nel pomeriggio, richiamando così il pubblico ad affacciarsi.


L’Azione Cattolica ha dato vita ad uno stand particolarmente ricco, rappresentando con materiale promozionale sia le attività di settore per età sia quelle più specifiche del livello parrocchiale, affiancata, come la giornata del resto richiedeva, dal Movimento Lavoratori diocesano di AC, con altrettanto materiale tematico. In particolare, è stato consegnato il Messaggio dei Vescovi per la Festa dal titolo “La vera ricchezza sono le persone – Dal dramma delle morti sul lavoro alla cultura della cura”, estrapolando da esso anche alcuni passaggi salienti affissi in formato manifesto, nonché da asporto. Appello diretto a tutti gli attori del complesso mondo del lavoro, alla luce del magistero di Papa Francesco, che tocca i diversi nervi scoperti del tessuto economico-sociale, in cui emerge la necessità di una rinnovata e condivisa consapevolezza. Argomenti che hanno stimolato attenzione e confronto tra gli accorsi al nostro stand, momento di scambio di diverse esperienze e memorie che si scoprono essere sempre attuali. Non a caso anche il luogo, piazza nella quale è presente un’incisione che commemora i caduti sul lavoro della città, a ricordarci che il tema della sicurezza deve essere centrale, come del resto l’attenzione alla persona nella sua interezza e la cura delle relazioni, prima di ogni profitto. Un modo sicuramente proficuo di vivere questa giornata di dimensione internazionale che siamo chiamati anche cristianamente a popolare, dando spazio e voce anche ad altre realtà che dall’immenso tema del lavoro, pur gratuitamente, sono accomunate. Semi di speranza gettati finalmente in campo “aperto” dopo questi ultimi due anni, per i quali manifestiamo tutta la nostra gratitudine per la visibilità e testimonianza rese possibili dai nostri amici di Bellizzi.

Orazio Brogna
(Segretario Diocesano Movimento Lavoratori di AC)

Lascia un commento