Modulo invio messaggio

D458379A 3947 4E93 A32E 8A489D634ECE

DISTANTIMAUNITI: I GIOVANI DI AC SI RACCONTANO

Rimettere a posto il puzzle che sono io

Il Mondo si è fermato. Sembra un titolo di un film o di un paragrafo su un libro di storia ma è la semplice realtà. Non avrei mai pensato di vivere una simile situazione, dove le autorità ti chiedono di rimanere a casa per il bene dell’umanità, ma lo abbiamo fatto per circa due mesi. Ho diciannove anni e ho trascorso le mie giornate ad osservare il tempo che vola via. Sono una persona che ha sempre amato cimentarsi in una moltitudine di iniziative, per vivere la vita “appieno” ma in quei giorni  ho potuto ritrovare e sperimentare  il vero significato della parola “casa”. Non è una coincidenza che uno dei sinonimi di casa è famiglia. Ho associato il verbo ‘volare’ al tempo poiché nella nostra vita frenetica non ci accorgiamo che il tempo corre ma siamo sicuri di averlo in nostro possesso. Obbligati a fermarci, siamo quasi stati costretti a porci delle domande e a soffermarci anche sulle piccole cose. Chiusi nelle nostre case ma uniti più che mai: è stato questo il motto di quei giorni. Sono sicura che non sono stati giorni persi ma indispensabili, per riprendere la nostra vita in mano. Con la speranza che tutto si risolvesse per il meglio, ho rimesso a posto i pezzi di quel grande e contorto puzzle che sono io. (A.)

Lascia un commento