Modulo invio messaggio

Baronissi 1

Cittadini esemplari: il Comune di Baronissi conferisce le benemerenze civiche

BARONISSI – Il Comune assegna oggi sabato 30 dicembre le benemerenze civiche a quattro le personalità che si sono distinte nel campo della cultura, del sociale, della storia e dello sport. Appuntamento alle ore 10.30 al Palazzo di Città,
Tutto pronto per la cerimonia ufficiale.
Spiega il sindaco Gianfranco Valiante: “L’assegnazione delle benemerenze civiche è un momento importante per la nostra comunità, perché rende merito a quei cittadini che, con il loro operato, si sono resi esempi per l’intera cittadinanza, in vari ambiti”.
Sarà dunque conferita la cittadinanza onoraria al prof. Massimo Bignardi, “per il contributo apportato al progresso della cultura e dell’arte”. Bignardi, già Associato di storia dell’arte contemporanea e di Arte Ambientale e Architettura del paesaggio presso l’Università di Siena, ha fondato ed è direttore artistico dal 2002 del Museo Frac – Fondo regionale d’arte contemporanea di Baronissi che vanta oggi un patrimonio di oltre 650 opere, 150 mostre in venti anni 90 monografie, centinaia di dibattiti culturali, tra i poli culturali più vivaci della Campania. Cittadinanza benemerita anche al prof. Luigi Avino per il contributo alla ricerca storica della città di Baronissi. Storico dell’arte, docente, il professor Avino dal 1971 ha condotto numerosi studi sulla storia di Baronissi tra cui si ricordano “L’arte nel Convento SS Trinità dell’antico stato di Sanseverino, “Affreschi quattrocenteschi di Sava”, “Due opere di Nicola Fumo” , “Baronissi in cartolina”. Ancora oggi continua incessantemente la sua opera meritoria di studio del territorio.
Verrà poi conferita la cittadinanza benemerita a Suor Aurelia per l’opera spirituale meritoria e la dedizione verso la comunità di Baronissi. Silvana Schiavone – al secolo zia Aurelia, ha emesso i primi voti nel settembre del 1964. È stata Catechista nelle parrocchie di Acquamela/Aiello e di Antessano, guida per i piccoli, sostegno per i sacerdoti. Dal 1980 si è messa al servizio dei bisogni della Parrocchia del SS Salvatore. E’ stata madre, compagna e maestra alla scuola dell’Infanzia Fortunato Maria Farina per quasi 50 anni.
Infine, la cittadinanza benemerita va a Padre Antonio Tagliafierro per l’opera spirituale e sportiva. Padre Antonio è dal 1963 a Baronissi nel Convento della Santissima Trinità, maestro dei fratini. Nel 1972 crea il gruppo sportivo SS Salvatore, fiore all’occhiello della sua attività: nel ’73 dà il via ai lavori della struttura sportiva di Saragnano, inaugurata poi nel ’76. Qui tanti atleti si sono formati, sotto la sua guida attenta.
Chiude il Sindaco Valiante: “Sono esempi da celebrare e ricordare per diffondere i valori del dovere, del sacrificio e della cultura, di ispirazione per le nuove generazioni.” (g.f.)

Lascia un commento