Modulo invio messaggio

UNIVERFISCIANO

Tecnologia, bisogni sociali e creatività: al via la VII edizione di “App Challenge”

FISCIANO – Attesa per il 15 Febbraio la VII edizione di “App Challenge – Sfida all’ultima app”. Era il 2014 quando fu lanciata la prima competition che ha visto negli anni crescere la partecipazione delle aziende e degli studenti, impegnati a coniugare creatività e tecnologia, guardando alle sfide sociali contemporanee. Gli studenti, infatti, presentano le App e – nello sperimentare modalità nuove mettono in campo competenze trasversali di notevole incidenza sul percorso di studi e di ricerca personale.
Si tratta evidentemente – a causa della pandemia sa Covid-19 – di una ‘Remote Edition’: Chi sono dunque i partecipanti?
Gli studenti del corso “Enterprise Mobile Application Development” (Laurea Magistrale in Informatica, Dipartimento di Informatica, Università di Salerno) e gli studenti del corso laboratorio di “Start Up e Impresa Innovativa” (Laurea Magistrale in Consulenza e Management Aziendale).
Ad andare in gara quest’anno sono app enterprise (con server di backend), progettate per operare in ambiente di business con tecnologie multipiattaforma come Flutter e React Native. Ed i temi elaborati variano dal bullismo al marketing di retail, dalla gestione di attività turistiche fino alla ristorazione. È ci sono anche le App anti-Covid, quelle che aiutano ad evitare assembramenti, apromuovere la ginnastica all’aperto, a visitare i musei in realtà aumentata, come pure per evitare le code nei negozi, addirittura per ritrovare la propria auto rubata e, non è mai abbastanza, per non lasciare sole le persone in difficoltà. Start alle ore 9.00. Ad introdurre, illustrandoil tema e le finalità dell’iniziativa sono R. Francese e G. Tortora (Referenti scientifici App Challenge, Dipartimento di Informatica). Ampio il parterre dei saluti istituzionali: da
V. Loia (Rettore dell’Università degli Studi di Salerno) a V. Napoli (Sindaco Comune di Salerno), da A. De Santis (Direttore del Dipartimento di Informatica) a D. Parente (Direttore del Dipartimento di Dipartimento di Scienze Aziendali – Management & Innovation Systems), da F. Ferrucci (Presidente Consiglio di Area Didattica di Informatica) a R. Parente (Delegato del Rettore alla Student Enterpreneuship) e M. Vesci (docente del Dipartimento di Scienze Aziendali – Management & Innovation Systems).
Alle 13.30 la cerimonia di premiazione – Gli studenti meritevoli saranno premiati dagli sponsor Accenture, Atos, Capgemini, Engineering, Nexsoft, NTTData, SNB. Responsabile organizzativo è Paola de Roberto (Dipartimento di Informatica, Università di Salerno). È un esperimento che si rigenera di anno in anno, allestendo un ponte tra Aziende, Università, istituzioni e scuola, basato su metodologie didattiche innovative, quali ad esempio il challenge-based-learning. Che cosa significa? Gli studenti collaborano in gruppo per il raggiungimento di un obiettivo (lo sviluppo dell’app) e competono con gli altri gruppi per il conseguimento del premio nella sfida finale. Ma c’è spazio anche per un vero e proprio ‘coaching’: le attività di ogni team sono supervisionate da un coach aziendale che è stato vicino agli studenti sin dalla definizione dei requisiti.

(g.f.)

Lascia un commento