Modulo invio messaggio

Foto

E’ morto il magistrato Pasquale Andria: il cordoglio dell’Azione Cattolica diocesana

SALERNO – È morto all’età di 75 anni il magistrato Pasquale Andria. Figura di rilievo della vita istituzionale locale, rappresentante autorevole del laicato cattolico salernitano, Andria è stato e resta un riferimento importante per l’impegno profuso in ambito civile ed ecclesiale. Nel corso della sua lunga carriera giuridica ha reso un’eloquente testimonianza di professionalità e umanità; lo ha fatto con passione e tenacia, stile e cultura.
La notizia della sua dipartita, appresa nelle prime ore della mattinata, ha raggiunto da subito amici e colleghi, raccogliendo il cordoglio di innumerevoli rappresentanti del mondo politico e istituzionale. In magistratura dal 1975, già Presidente del Tribunale per i minorenni di Salerno fino al 2018, Andria ha saputo coniugare in compiuta sintesi il profondo senso dello Stato con la fedeltà al Vangelo. E’ stato Presidente diocesano e consigliere nazionale di Azione Cattolica, nonché vicepresidente nazionale del Settore Adulti della più antica ed importante associazione ecclesiale italiana.
Il ricordo di Maria Vittoria Lanzara, Presidente diocesana di Azione Cattolica, affidato al comunicato stampa diffuso in mattinata: “Oggi Pasquale Andria, già Presidente diocesano e Vicepresidente Nazionale di AC, è tornato alla casa del Padre. Ci lascia un pezzo importante e fondante dell’Azione Cattolica diocesana e nazionale. Il suo impegno in #AC, espresso con rigore, competenza ed umanità è stato un esempio fulgido di laicità, come descritto nei progetti di AC. Quando un padre termina i suoi giorni terreni, i figli diventano adulti. Da oggi l’Azione Cattolica diocesana è un po’ più adulta, chiamata ad assumersi la responsabilità dell’eredità di Pasquale Andria.”
Andria lascia la moglie Cucca Pietrofeso, il figlio Fausto, il fratello Alfonso Andria – già Presidente della Provincia di Salerno e Senatore della Repubblica – ed i fratelli Maurizio e Marcello. La messa esequiale sarà celebrata domani sabato 2 dicembre alle ore 11 nella chiesa di San Pietro in Camerellis. (g.f.)

Lascia un commento